Colesterolo LDL: Una scoperta che fa la differenza nella prevenzione Primaria

In combinazione con un intervento sullo stile di vita, l’introduzione di un nuovo prodotto ha dimostrato un miglioramento significativo dei valori, come evidenziato nello studio PaLiMERiCa presentato al congresso della Società Italiana di Cardiologia.

Lo studio clinico monocentrico randomizzato, condotto presso il policlinico San Matteo di Pavia, ha utilizzato un innovativo prodotto a base di berberina, fitosteroli, polifenoli, trigonella (fieno greco) ed estratto di carciofo. I risultati indicano un notevole controllo non solo sui livelli di colesterolo totale e LDL ma anche sull’ottimizzazione dei trigliceridi e del profilo glucidico.

Il professor Giuseppe Derosa, primo autore dello studio, sottolinea che il prodotto ha dimostrato un’azione riduttiva significativa, riducendo il colesterolo LDL del 14% in coloro che assumevano una capsula al giorno e del 25% in coloro che ne assumevano due.

La ricerca ha coinvolto 36 partecipanti con lievi aumenti dei livelli di colesterolo LDL e iperglicemia a digiuno. Dopo tre mesi, si è notato un miglioramento non solo del profilo lipidico ma anche di trigliceridi, glicemia e insulinemia.

Il professor Pasquale Perrone Filardi sottolinea l’importanza della prevenzione primaria, evidenziando che politiche preventive potrebbero ridurre significativamente il numero di eventi cardiovascolari in Italia, la maggior parte dei quali è evitabile attraverso il controllo dei fattori di rischio modificabili.

Il presidente della Società Italiana di Cardiologia, Prof. Pasquale Perrone Filardi, suggerisce l’utilizzo di strumenti, come app dedicate, per stimare il proprio rischio cardiovascolare. L’integrazione di nutraceutici come parte di un intervento sulla vita quotidiana potrebbe essere una strategia utile, soprattutto per coloro con rischio moderato.

Davide Polimeni, Chief Business Unit Officer di Dompé, sottolinea l’impegno della società nell’offrire soluzioni valide supportate da dati scientifici per la prevenzione primaria, fornendo un contributo con un nuovo prodotto che mostra risultati incoraggianti nella gestione del colesterolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *