Acquafaba: La Magia Vegana dalla Cucina di Casa

L’acquafaba, il liquido versato via quando si scolano i ceci o altri legumi, ha conquistato un posto d’onore nelle cucine vegane e non solo, grazie alla sua sorprendente versatilità. Questa soluzione acquosa, ricca di amidi e proteine, si è rivelata un ingrediente magico per chi cerca alternative vegetali agli albumi d’uovo.

Che Cos’è l’Acquafaba?

Derivato dalle parole italiane “acqua” e “fava” (anche se più comunemente associato ai ceci), l’acquafaba si riferisce al liquido di cottura dei legumi, particolarmente quello conservato nelle lattine di ceci. La sua composizione unica le conferisce proprietà simili agli albumi d’uovo, rendendola preziosa per la preparazione di svariate ricette vegane.

Utilizzi Culinarici dell’Acquafaba

Grazie alle sue eccezionali proprietà emulsionanti, addensanti e lecitine, l’acquafaba ha trovato applicazione in diverse preparazioni culinarie, tra cui:

  • Dolci e Dessert: Perfetta per meringhe, marshmallow, pavlova e mousse al cioccolato senza utilizzo di prodotti animali.
  • Condimenti: Come base per maionese e altre salse cremose vegane.
  • Panificazione: Utilizzata come legante in panificazione e pasticceria, dall’impasto per pane a quello per biscotti.

Benefici dell’Acquafaba

Sostenibilità e Riduzione degli Sprechi

Utilizzare l’acquafaba promuove una cucina sostenibile e riduce gli sprechi, valorizzando un prodotto che altrimenti verrebbe eliminato.

Accessibilità

Facilmente reperibile in casa per chi consuma regolarmente legumi in scatola, offre un’alternativa economica e pratica agli ingredienti specializzati.

Versatilità

Si adatta a ricette dolci e salate, apportando umidità e leggerezza senza alterare i sapori.

Come Preparare l’Acquafaba

Per ottenere acquafaba da ceci in scatola:

  1. Scola i ceci conservando il liquido.
  2. Filtra l’acquafaba attraverso un colino per rimuovere eventuali residui.
  3. Utilizzala immediatamente o conservala in frigorifero per un massimo di 5 giorni.

Per ottenere acquafaba dai ceci secchi:

  1. Ammolla i ceci per una notte.
  2. Scola e sciacqua i ceci, poi cuocili in acqua fresca fino a cottura completata.
  3. Filtra i ceci e conserva l’acqua di cottura come acquafaba.

Ricetta di Base: Meringhe Vegane all’Acquafaba

Ingredienti:

  • 100 ml di acquafaba
  • 200 g di zucchero a velo
  • 1 cucchiaino di cremor tartaro (opzionale)

Procedimento:

  1. Monta l’acquafaba con un mixer elettrico fino a ottenere una schiuma ferma.
  2. Aggiungi gradualmente lo zucchero e il cremor tartaro, continuando a montare fino a ottenere un composto lucido e stabile.
  3. Usa un sac à poche per formare le meringhe su una teglia rivestita di carta forno.
  4. Cuoci in forno preriscaldato a 100°C per circa 1-2 ore, fino a che non sono asciutte e croccanti.

Altre ricette avanzate con acquafaba, dimostrando ulteriormente la flessibilità e la versatilità di questo incredibile ingrediente vegano. Queste preparazioni offrono un’ottima opportunità per sperimentare e sorprendere amici e familiari con piatti innovativi e del tutto vegetali.

1. Maionese Vegana all’Acquafaba

Ingredienti:

  • 3 cucchiai di acquafaba
  • 1 cucchiaino di senape di Dijon
  • 1 cucchiaino di aceto di mele o succo di limone
  • Sale e pepe q.b.
  • 150 ml di olio di girasole o un altro olio neutro

Procedimento:

  1. In un frullatore, unisci acquafaba, senape, aceto, sale e pepe.
  2. Frulla a bassa velocità, aggiungendo lentamente l’olio fino a ottenere una consistenza cremosa e omogenea.
  3. Regola di sale e conserva in frigo in un contenitore chiuso.

2. Mousse al Cioccolato con Acquafaba

Ingredienti:

  • 100 ml di acquafaba
  • 100 g di cioccolato fondente vegan
  • 2 cucchiai di zucchero a velo
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia

Procedimento:

  1. Sciogli il cioccolato a bagnomaria e lascialo intiepidire.
  2. Monta l’acquafaba con lo zucchero a velo fino a ottenere picchi fermi.
  3. Incorpora delicatamente il cioccolato fuso e l’estratto di vaniglia.
  4. Versa in coppette e lascia raffreddare in frigo per almeno 2 ore prima di servire.

3. Pancakes Soffici con Acquafaba

Ingredienti:

  • 150 g di farina integrale
  • 2 cucchiai di zucchero di canna
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • 1 pizzico di sale
  • 100 ml di acquafaba
  • 200 ml di latte vegetale
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • Olio per cottura

Procedimento:

  1. In una ciotola, mescola gli ingredienti secchi.
  2. In un’altra ciotola, monta l’acquafaba fino a ottenere una schiuma.
  3. Unisci gli ingredienti secchi con il latte vegetale, l’estratto di vaniglia e infine l’acquafaba montata.
  4. Cuoci i pancakes in una padella antiaderente leggermente oliata, fino a che non sono dorati da entrambi i lati.

Queste ricette dimostrano come l’acquafaba possa essere utilizzata per creare piatti deliziosi e sorprendenti, mantenendo la cucina vegana varia e interessante. Sperimentare con acquafaba apre a infinite possibilità culinarie, permettendo di godere di piatti tradizionali in chiave vegetale senza compromessi sul gusto.

Conclusione

L’acquafaba ha trasformato il modo in cui vegani e non solo si approcciano alla cucina, offrendo un’alternativa versatile e sostenibile agli albumi d’uovo. Esplorare le potenzialità di questo ingrediente può aprire le porte a nuove avventure culinarie, all’insegna della creatività e del rispetto per il pianeta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *