Amadeus lascia la Rai, la decisione è confermata

Amadeus si trova in una fase di svolta della sua carriera televisiva, con la decisione di abbandonare la Rai.

Dopo una lunga riflessione, sembra che abbia optato per un nuovo percorso verso il Nove, lasciando dietro di sé la televisione pubblica. Questa scelta, sebbene non semplice, lo porterà verso un’avventura innovativa, mantenendo però alcuni elementi chiave del suo stile televisivo.

La nuova opportunità sul Nove potrebbe offrire ad Amadeus un contesto più agile e meno burocratico rispetto alla Rai, pur mantenendo un coinvolgimento nell’intrattenimento.

Si vocifera che la società Endemol, con cui collabora già per programmi come Affari tuoi e Soliti ignoti, potrebbe essere coinvolta nella creazione dei suoi nuovi progetti per i canali Discovery. Questi due programmi hanno dimostrato di avere successo in prima serata su Rai 1, grazie anche alla sua conduzione.

Inoltre, c’è un’altra intrigante possibilità che coinvolgerebbe Mediaset. Si ipotizza che Amadeus possa prendere in mano l’access time su Mediaset (con Ricci fuori da quella fascia?) e persino il Festival di Sanremo.

Se Affari tuoi sembra essere solidamente ancorato alla Rai (anche se il contratto di prolungamento deve ancora essere formalizzato), il destino di Soliti ignoti sembra più incerto.

Ci sono dubbi sul suo futuro sulla rete principale, tanto che potrebbe essere il programma che Amadeus porta con sé nell’access time del Nove. Per la Rai, perdere questo programma sarebbe un colpo duro per le finanze della televisione pubblica. E se Mediaset dovesse davvero ottenere i diritti del Festival di Sanremo, sarebbe ancora più problematico.

Tuttavia, è improbabile che la Rai commetta un tale errore, probabilmente includendo Soliti ignoti in un accordo più ampio con Banijay, che potrebbe includere anche Affari tuoi e altri progetti.

Passando all’incontro informale con la Rai, Amadeus avrebbe comunicato ai vertici della Rai la sua volontà di lasciare la rete pubblica. Anche se nulla è stato ufficialmente comunicato (potrebbe spettare a Discovery farlo), l’ex direttore artistico del Festival di Sanremo avrebbe espresso il suo desiderio di intraprendere una nuova sfida professionale a Milano, seguendo le orme di Fazio.